RSS

la difficile situazione di voler informare correttamente le persone: le api e l’OGM

15 Apr

Non e’ facile… tra censure, problemi di comunicazione spammer bot, gente che nemmeno conosci e ti attacca senza motivo (e non a caso) pubblicamente, blog di quelli a favore e blog di quelli che fanno finta di essere dalla tua parte, ti ritrovi in un fuoco incrociato e non sai mai di chi ti puoi fidare e di chi non ti puoi fidare. Capisco ora Tankerenemy quando pubblicamente si lamenta di questi ed altri problemi! Ha ragione!

Io come vedete cerco di riportare dati e fatti e cerco di spiegarli nel modo migliore possibile.  Controllo e ricontrollo la fonte della notizia e quando non sono sicuro aggiungo le mie note. Eppure stranamente sembra che proprio questo  che dia fastidio.

Vi racconto un aneddoto: Un tipo che non conosco ha riportato la mia notizia sugli ogm : subito dopo un altro tipo: commenta (guarda il caso dicendo) beh non credo che le tossine negli ogm facciano male alle api, il tizio del blog gli risponde e io aggiungo un mio commento dicendo:

“non si puo’ intervistare le api prima del trapasso” e se poi gli allevatori dicono che le mucche hanno aborti spontanei quando  usano mangime ogm, un motivo ci sara’

A quel punto guido risponde e conseguentemente anche l’autore del blog ed  eccovi la conversazione. Tirate da soli le vostre considerazioni:

Non capisco come faccia il polline del mais a fare male alle api. Nell’articolo parla dei pesticidi utilizzati con il mon810, solo che quello è resistente ai parassiti e quindi non se ne usano (o se ne usano meno). Tra l’altro l’impollinazione è anemofila, non credo che le api ci vadano nemmeno sui fiori del mais. In Italia non si coltiva e le api nuoiono (morivano) lo stesso. Davvero non vedo la connessione…

Guido 07 aprile 2012 alle 18:19

Il polline di granturco è importante per le api come cibo per le larve come tutto il polline, in quel tempo non c’è molto altro.
http://d34kr5jvxlwc7m.cloudfro…..iveira.jpg
http://www.mieliditalia.it/n_polline_mais.htm

Il granturco mon810 contiene un gene del bazillo thuringensis che produce una tossina per lepidotteri. La soluzione è di non usare monoculture di mais, non piantare piante velenose.

ste 07 aprile 2012 alle 21:33

Ma che forza! Non avevo mai visto le api sul mais, né dal vivo nell’orto né on line, e ne ho cercate prima di rispondere. Resta il dubbio che il bacillo faccia male alle api, visto che stando a wikipedia colpisce i ditteri e i lepidotteri (le api sono imenotteri, sempre secondo wiki) e che viene usato in apicultura contro la tarma della cera.

Guido 07 aprile 2012 alle 23:31

la connessione c’e’ eccome dato che si parla di polline… e come ha gia spiegato ste chiaramente… e guarda che in italia si coltiva eccome, gli ogm si trovano in zona “grigia” ma si coltiva…
prima illegalmente http://roma.corriere.it/roma/n…..625.shtmlo http://www.florablog.it/2010/0…..sondaggio/
http://www.liberoquotidiano.it…..ancia.html

e’ una zona moolto grigia in italia… magari guido tu non la coltivi ma il tuo vicino… si … chiaro no?

ringrazio ste per il link… il prigioniero e’ l’unico sito che tende ad informare portando dati riscontrabili da tutti e circostanziati..
ciao e grazie
Sempre All’Erta!
NumberSix

il prigioniero 10 aprile 2012 alle 15:04

guido quindi le migliaia di api morte portate davanti al ministero… degli apicoltori che avevano guarda tu caso le coltivazioni vicino al mais ogm e’ un caso? Come e’ un caso che il ministro decida di colpo di abolire quel tipo di di mais ogm? Direi di no! Anche su cosa faccia bene e male in un bacillo alle api e’ molto aleatorio… 🙂 Non e’ possibile attualmente intervistare le api prima del trapasso e chiedergli: scusi ha mangiato il polline ogm per caso? E’ evidente che la correlazione esista eccome… Stando agli allevatori polacchi che usavano mangimi geneticamente modificati per le mucche c’era un aumento vertiginoso di aborti spontanei… e non a caso… figuriamoci cosa produce sull’essere umano… buon appetito! (sic)

il prigioniero 10 aprile 2012 alle 15:10

Prigioniero, non ti arrabbiare. Se la tossina del bacillo non fa male alle api (almeno stando a quello che si è scoperto fin’ora) non è colpa mia. Perchè la tossian sia attiva serve un enzima che le api non ahnno (e nemmeno noi o le mucche). Se poi le api muoiono ci sará un motivo, ma non è la tossina del bt. Quanto agli aborti causati dal mais gm ci credo poco. I vitelli sono soldi, e se un alimento li fa morire ancora nella pancia nessuno lo compra. Invece in tutto il mondo le mucche mangiano mais e soya gm, quindi tanto male non gli fa. Se facciano male in altri modi non so. Credo che fino ad ora non ci siano evidenze, magari verrano fuori, chissá.

Guido 13 aprile 2012 alle 15:39

e chi si arrabbia.. io ti ribadisco: chi ti assicura tutto questo? Io tutte queste sicurezze non le ho. Ti cito un articolo del journal of biology http://www.biolsci.org/v05p0706.htm#headingA11, non vuoi credere agli allevatori polacchi, bene vogliamo mettere in dubbio anche questa ricerca?
Saluti

il prigioniero 13 aprile 2012 alle 23:03

Beh, non voglio entrare in polemica su cose che non conosco bene, ma la ricerca è una riedizione di un altro studio degli stessi autori del 2007. Entrambi gli studi sono stati criticati da altri studiosi (ovviamente anche dalla Monsanto) e da organismi come l’EFSA, o l’alto consiglio sulle biotecnologie francese (perdonate la traduzione maccheronica). In partica tirano fuori conclusioni che non sono supportate dai loro stessi dati. A smentire la tossicitá di QUEGLI ogm (di altri non so) è anche l’uso regolare che se ne fa negli allevamenti. Ma che gli allevatori non si accorgono che le loro mucche stanno male?!

Guido 14 aprile 2012 alle 14:39

Il discorso è più semplice: gli api in Italia per esempio si sono dimezzati gli ultimi anni e l’agrochimica con la sua filososia e nonostante i suoi begli studi scientifici sono una concausa grande. In questa situazione la massima cautela è d’obbligo. Esistono altri metodi che fare monoculture e usare pesticidi.

Paesi come Francia, Italia e Germania hanno sospeso l’uso dello clothianidin in America dove il granturco ogm è religione di stato non l’hanno fatto ancora:
http://www.csmonitor.com/Scien…..ee-die-off

Inoltre la presenza di piante di mais OGM rende impossibile ogni allevamento biologico di api nel giro di 3-5km, in quanto si nutrano del polline e non sono più ogm-free.

ste 14 aprile 2012 alle 19:10

Ecco, i neonicotinoidi li vedo più probabili come responsabili della moria di api. Quanto al miele… Da quello che ho letto non solo il biologico, ma nessun miele che contenga polline di mais gm può essere venduto, visto che il polline gm non è approvato come alimento!

Guido 14 aprile 2012 alle 21:28 

Tutto chiaro no? Addirittura ho inviato una mail all’autore chiedendo spiegazioni su questi Strani commenti ponendo qualche dubbio su chi scrivesse tali commenti, e per tutta risposta il tizio del blog ha incolpato me di dare informazioni a favore di certe multinazionali! La risposta alla fine e’ stata chiara quando ho letto l’ultimo post dell’autore del blog… qui sopra  (14 aprile 19:10) a buon intenditor poche parole!

Peccato che il signor guido e questo ste si siano dimenticati di citare gli altri articoli http://www.greenme.it/informarsi/agricoltura/7399-roundup-monsanto-modifiche-genetiche http://www.vocidallastrada.com/2012/02/ogm-il-mais-monsanto-danneggia-gli.html che non solo conferma la situazione ma aggiunge altri inquietanti particolari su quello che distribuisca la monsanto. Ma sapete quando uno stato decide di vietare un mais OGM qualcuno comincia ad aver paura dell’opinione pubblica e gli affari vanno male: ma si e’ molto meglio che diciamo che la colpa e di qualche altra cosa… ma si i neonicotinoidi che se uso parolone a chi legge gli prende il cosidetto “mal di testa” e non si interessa piu’…

Al prigioniero pero’ il mal di testa non gli viene e ti risponde: direi proprio che non sono i neonicotinoidi

http://www.ecoblog.it/post/8112/api-scagionati-i-neonicotinoidi

Insomma informi correttamente e guarda tu il caso “qualcuno ti denuncia come doppiogiochista” ma che strano!   Poi non ditemi che bisogna stare attenti anche a quelli che dicono di essere dalla tua stessa parte. Non fidatevi mai di nessuno, quando leggete una notizia su un blog o su un sito… CONTROLLATELA SEMPRE e evitate di farvi influenzare dai commenti altrui, usate sempre la vostra testa!

due giorni fa mi sono iscritto ad un NG, ma non e’ chiaro come mai il primo post sia andato a buon fine e gli altri no… Ok e’ moderato… il mio articolo su Holdren e fermo li’ in moderazione da quattro giorni!

Non si puo’ fare  certo della paranoia un parametro di misura, pero’ da qui a pensare che effettivamente ci sia qualcuno che evita ACCURATAMENTE di far passare certe informazioni a vantaggio di ALTRE, mi pare evidente!

Una buona notizia per tutti: Una signora molto anziana mi scrive chiedendomi informazioni sul NWO! Questa e’ davvero una bella notizia, significa che le persone si stanno svegliando e che la “parabola comunicazione di They live” comincia a funzionare male. Una richiesta a chi mi legge: Quando sui vostri blog cominciate a parlare di NWO/ILLUMINATI cercate anche di spiegare a chi non ha le necessarie conoscenze cosa sia, perche’ nonne, operai, casalinghe, studenti cominciano tutti  a chiedersi chi ci sia dietro a questa crisi economica mondiale. Loro piu’ di noi hanno diritto di essere informati correttamente!

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su 15 aprile 2012 in dubbi, Nuovo Ordine Mondiale, verita'

 

Tag: , , ,

Una risposta a “la difficile situazione di voler informare correttamente le persone: le api e l’OGM

  1. fausto

    14 luglio 2012 at 5:58 pm

    Certo che dopo la messa al bando dei neonicotinoidi abbiamo finito di discutere di moria delle api. Il sospetto del nesso è forte. Se ora li torneremo ad usare, e torneremo a veder danni alle colonie, allora avremo una sicurezza in più….

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: