RSS

da leggere prima di entrare in un fast food

02 Lug

http://www.dnaindia.com/health/report_6-months-later-mcdonald-s-happy-meal-turns-into-plastic_1451756

e se qualcuno avesse dei dubbi a riguardo cercate antischiumogeni mcdonalds

Gli antischiumogeni sono additivi che l’industria del cibo impiega per la produzione di alcuni preparati alimentari allo scopo di impedire o ridurre la formazione di schiume.
Appartengono alla categoria degli agenti antischiuma i seguenti additivi:

  • E 432 Monolaurato di poliossietilensorbitano (polisorbato 20)
  • E 433 Monooleato di poliossietilensorbitano (polisorbato 80)
  • E 434 Monopalmitato di poliossietilensorbitano (polisorbato 40)
  • E 435 Monostearato di poliossietilensorbitano (polisorbato 60)
  • E 436 Tristearato di poliossietilensorbitano (polisorbato 65)
  • E 491 Monostearato di sorbitano
  • E 492 Tristearato di sorbitano
  • E 493 Monolaurato di sorbitano
  • E 494 Monoleato di sorbitano
  • E 495 Monopalmitato di sorbitano
  • E 900 Dimetilpolisilossano
  • E 1505 Trietil citrato

La normativa italiana ammette tuttavia l’utilizzo, in qualità di antischiumogeno, di uno soltanto: il dimetilpolisilossano E900.

Dimetilpolisilossano (E900)

E’ un silicone antischiumogeno che può essere aggiunto in molti prodotti alimentari trasformati, tra cui:

  • bevande istantanee
  • bevande destinate ai distributori automatici self-service
  • oli da frittura

Possiamo trovare il dimetilpolisilossano anche negli integratori inclusi nel registro del Ministero della Salute (come nel caso dell’etichetta sopra, appartenente ad un integratore in compresse effervescenti), e in alcuni prodotti fast-food (ad esempio per friggere le crocchette Parmigiano e spinaci Mc Donald’s oppure nei Chicken McNuggets o nelle patatine fritte Wendy’s).
Il dimetilpolisilossano trova numerosi impieghi anche nell’industria cosmetica, è presente in alcuni shampoo (rende i capelli lucidi e scivolosi), ma le sue applicazioni vanno dalle lenti a contatto a dispositivi medici, dagli oli lubrificanti alle piastrelle resistenti al calore.

Nonostante ne sia riconosciuta la tossicità, la direttiva europea 95/2/CE del 20 febbraio 1995 autorizza l’utilizzo del dimetilpolisilossano nei grassi e negli oli di frittura in una quantità non superiore a 10 mg/kg.
Questo limite è stato fissato in conformità al parere del comitato scientifico per l’alimentazione umana, secondo cui le informazioni tossicologiche dimostrerebbero che tali livelli di utilizzo non sollevano problemi di sicurezza per la salute. Sempre in base a questo parere, è stata definita per il dimetilpolisilossano una Dose Giornaliera Ammissibile (DGA) di 1,5 mg/kg di peso corporeo.

http://www.zazoom.it/blog/post.asp?id=5891

McDonald ha recentemente ceduto alle richieste dei consumatori di cessare l’utilizzo di carne di scarto coperta con idrossido di ammonio, chiamata ‘pink slime’ (melma rosa) nei loro hamburger e panini di pollo. L’annuncio sottolinea il fatto che ci sono molti additivi all’interno del menu di McDonald, e il motivo per cui i loro hamburger devastano il vostro corpo ha effettivamente poco a che fare con il loro alto contenuto calorico e il contenuto di grassi. In realtà, McDonald ama quando gli operatori sanitari trascurano di menzionare gli ingredienti tossici nascosti nel loro cibo.


La modifica è stata resa possibile principalmente da Jamie Oliver, un celebre chef che ha recentemente fatto una campagna contro il gigante dei fast food. Dopo aver pesantemente pubblicizzare il fatto che McDonald stava usando la ‘melma rosa’ trattata con idrossido di ammonio, gli attivisti alimentari hanno cominciato a prendere provvedimenti. Tuttavia, il cambiamento non significa che le scelte alimentari di McDonald siano migliori in quanto risultano ancora molto dannose per la salute.
Oliver spiega meglio: “fondamentalmente mangiamo un prodotto che ha il suo uso più conveniente come cibo per cani, e dopo questo processo lo si può dare agli esseri umani”, ha detto lo chef in TV.
Questo non è l’unico additivo conosciuto nei prodotti alimentari McDonald che hanno scatenato polemiche. In precedenza era emerso che nel McNuggets è contenuto un ingrediente simile, inquietante, che contribuisce a dimostrare la reputazione del peggiore cibo del pianeta. Si potrebbe pensare che gli ingredienti delle crocchette di pollo sarebbe proprio pane e pollo, forse un pò di condimento per insaporire.
Purtroppo, il McNuggets contiene 7 ingredienti diversi, molti dei quali contengono sotto-ingredienti. Tra questi troviamo le sostanze che compongono la ‘carne’ del McNuggets. Invece di utilizzare carne reale, l’elenco degli ingrediente comprende: fosfato di sodio, olio di cartamo, amido di frumento, destrosio, e una sostanza particolarmente pericolosa conosciuta come  estratto di lievito “autolyzed”. Estratto di lievito Autolyzed è simile al  monosodio glutammato, un dolcificante artificiale collegato ad obesità e altre condizioni di salute.
C’è di più, il McNuggets contiene tutta una serie di altri minacciosi ingredienti come il dimetilpolisilossano. Un tipo di silicone usato nelle protesi mammarie e Silly Putty.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 luglio 2012 in Uncategorized

 

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: